IV^ DOMENICA DI QUARESIMA

Vangelo: Lc 15, 1-3; 11-32

 

Opera: Anna Dalle Vedove

gessetto, marzo 2007

In quell’abbraccio c’è tutto:

passato, presente e futuro.

C’è la misericordia di Dio he non conosce limiti;

c’è il Padre che non conosce pause,

non si addormenta,

non perde mai nessuno di vista,

non si ferma,

non rinuncia,

è fedele sempre.

C’è un figlio,

ritornato bambino

che rinasce in quelle braccia;

 

c’è un occhio umido di lacrime

che risale dall’abisso;

c’è una casa in festa

perché è tornata la vita,

E c’è un altro figlio,

quello maggiore,

così preciso ma così lontano:in quell’abbraccio

c’è anche lui.

E ogni uomo

che proprio lì

si sente come non mai,

figlio.

C’ é aria di casa.

 

commento:

 don Giuseppe Navoni